volantino

È con gioia che annuncio da questo mio piccolo angolo della grande Rete la mia candidatura al Consiglio comunale di Messina nella lista di Cambiamo Messina dal Basso.

Cinque anni fa ho sostenuto il movimento che ha portato Renato Accorinti a Palazzo Zanca; adesso accolgo l'invito che gli amici di allora e di oggi mi porgono per contribuire in prima persona alla prosecuzione di questa straordinaria esperienza.

Ma qual è l'idea di Messina che intendo promuovere assieme a CMdB?

Immagino una città, come tante ne ho viste nei miei viaggi in Italia e all'estero, che sia autenticamente dei cittadini e non delle conventicole, dei comitati d'affari e di malaffare, delle clientele e dei potentati di ogni risma.

Dove l'arte e la cultura vengano riportati in mezzo alla gente, con l'istituzione di agenzie educative parallele quali i centri sociali di quartiere, in cui si insegni ai bambini e ai ragazzi a scoprire il bello, e a rafforzare l'azione di diffusione dei saperi da parte della scuola.

Dove non vi siano né soste selvagge, né colate di cemento, ma aree verdi, zone da attraversare tranquillamente a piedi o in bicicletta, nelle quali giovani e anziani, mamme e bambini, messinesi di antica e di nuova origine possano socializzare e riscoprire il valore della relazione faccia-a-faccia.

Dove la tecnologia sia al servizio del cittadino in tutti gli aspetti della sua vita, dai trasporti alla burocrazia, e si stabilisca un nuovo e più saldo legame tra il cittadino e la pubblica amministrazione.

Dove oltre al potenziamento delle infrastrutture necessarie all'accoglimento di turisti e viaggiatori venga promosso il recupero delle aree e dei beni d'interesse storico per vari motivi ancora non fruibili.

La città ai cittadini!



Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido! ZX Certified webmaster Google+ Flickr YouTube Spectrumpedia

for english-speaking visitors - für deutschsprachige besucher